Storia

Vigo di Fassa ha una tradizione nel turismo estivo ed invernale nata molti decenni orsono e oggi radicata nel territorio e nella popolazione. Già all'inizio del '900 numerosi visitatori, soprattutto stranieri, transitavano in Val di Fassa per vedere da vicino e scalare le Dolomiti ed in particolare il gruppo del Catinaccio-Rosengarten, un patrimonio naturale oggi riconosciuto anche dall'UNESCO.

La società Catinaccio Impianti a Fune è stata costituita nel 1947 per promuovere lo sviluppo dell'attività turistica in Vigo di Fassa grazie al servizio di trasporto con impianti a fune. La società ha iniziato la propria attività con una seggiovia monoposto "Vigo di Fassa – Ciampedie", successivamente sostituita da una funivia con cabine da 30 persone.

Un significativo impulso alla crescita della società si è avuto a metà degli anni '80 quando sono stati definiti gli obiettivi di sviluppo impiantistico e sciistico della Skiarea Catinaccio. Le risorse finanziarie sono state reperite con un importante aumento del capitale sottoscritto dalle forze economiche del luogo. Queste le opere realizzate:

1985, sostituzione della funivia "Vigo-Ciampedie" con un nuovo impianto da 100 posti cabina;costruzione della seggiovia biposto "Pian Pecei – Cigolade" con relativa pista;1986, costruzione della seggiovia triposto "Ciampedie" con relativa pista.

Grazie a queste opere la società ha conosciuto un crescendo in termini di ricavi e d'immagine turistica.

Grazie a successivi aumenti di capitale sociale sottoscritti dalle forze economiche locali, la struttura impiantistica e sciistica della skiarea è stata ulteriormente potenziata con i seguenti investimenti:

1986, costruzione delle seggiovie biposto Vajolet 1 e Vajolet 2 da Pera di Fassa con le relative piste;impianto d'innevamento programmato sulle piste Cigolade, Pian Pecei, Ciampedie e Vajolet 2;1987/88, costruzione della seggiovia "Prà Martin" con relativa pista ed impianto innevamento programmato;1989, realizzazione dell'impianto di innevamento programmato sulle piste "Thöni", "Ciampedie" e "Campo Scuola";1991, realizzazione impianto innevamento programmato sulla pista "Vajolet 1";1993, costruzione delle pedane mobili alle seggiovie Ciampedie e Cigolade;1994, costruzione della pedana mobile alla seggiovia Prà Martin;1995 costruzione della seggiovia quadriposto in sostituzione dello skilift e allargamento del tratto finale della pista "Campo Scuola";1996, costruzione della pista "Alberto Tomba" con innevamento programmato.

Nel 1996 è stata acquisita la Società Impianti a Fune Costabella s.r.l., inglobando così la gestione degli impianti e delle piste del versante Costabella al Passo San Pellegino.

Nel 1999 al Passo San Pellegino è stata costruita la seggiovia quadriposto ad attacchi fissi "Campigol" in sostituzione dell'obsoleta sciovia.

Nel 2003, nella zona di Vigo di Fassa, sono state smantellate le seggiovie "Cigolade" e "Pra Martin" sostituite con la seggiovia quadriposto ad agganciamento automatico carenata "Pian Pecei–Prà Martin" che ha dato nuovo impulso a tutta la skiarea Catinaccio. L'investimento, contestuale all'apprestamento della nuova pista ski weg "Prà Martin–Cigolade", ha consentito di razionalizzare l'offerta sciistica della zona del Ciampedie in quanto ha permesso di smantellare la vecchia seggiovia Cigolade senza compromettere la fruibilità della skiarea.

Nel 2005 la società ha investito nella sostituzione della seggiovia triposto Costabella al Passo San Pellegrino con una moderna seggiovia quadriposto ad agganciamento automatico carenata, nella revisione ventennale della funivia Vigo-Ciampedie e nell'ammodernamento della stazione di pompaggio a servizio dell'impianto di innevamento della skiarea Vigo-Catinaccio.

Nel 2006 sono state adeguate le protezioni lungo la pista "Vajolet 2" e sistemato e messo in sicurezza un versante instabile lungo la pista "Thöni".

Nel 2007 la società ha investito principalmente nella zona del Passo San Pellegrino-Costabella. Qui, assieme alle altre società di impianti a fune, è stata costituita una società consortile con l'obiettivo immediato di risolvere il problema dell'approvvigionamento idrico per gli impianti di innevamento. Con un importante investimento è stata posata una conduttura dal Lago Cavia (bacino artificiale ENEL) fino al Passo S. Pellegrino grazie alla quale il funzionamento degli impianti di innevamento programmato è garantito per la preparazione di inizio stagione delle piste da sci.

Nel 2008 sono state costruite le tanto attese scale mobili per l'accesso alla funivia Vigo-Ciampedie. Un'opera attesa da un ventennio e realizzata grazie all'importante partnership con il Comune di Vigo di Fassa. Grazie a quest'opera, oggi è possibile raggiungere la partenza della funivia direttamente dal centro del paese di Vigo di Fassa in maniera comoda e veloce. Inoltre si è riqualificata dal punto di vista urbanistico e dell'arredo urbano l'intera zona di partenza della funivia, nel centro di Vigo di Fassa.

 

Previsioni per 20/09/2017 - Pomeriggio

Temperatura max: 13°
Probabilità prec.: molto bassa

Previsioni per 21/09/2017 - Mattino

Temperatura min: -1°
Probabilità prec.: molto bassa

Previsioni per 21/09/2017 - Pomeriggio

Temperatura max: 15°
Probabilità prec.: molto bassa

Previsioni per 22/09/2017 - Mattino

Temperatura min:
Probabilità prec.: molto bassa

Previsioni per 22/09/2017 - Pomeriggio

Temperatura max: 18°
Probabilità prec.: molto bassa

Previsioni per 23/09/2017 - Giornata

Temperatura min:
Temperatura max: 18°
Probabilità prec.: bassa

Previsioni per 24/09/2017 - Giornata

Temperatura min:
Temperatura max: 16°
Probabilità prec.: molto bassa
giorno prec.giorno succ.

Livecam

News

OK

Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Se decidi di continuare la navigazione
consideriamo che accetti il loro uso. Informativa